EMAIL Stampa

Concerti

Evento 

Titolo:
Omaggio alla Vergine Maria
Quando:
07.10.2011
Dove:
Chiesa della Natività Maria Vergine - POLPENAZZE del GARDA
Categoria:
Trio DolceSentire

Descrizione

Venerdì 7 ottobre  2011 – ore 21.00

Chiesa Parrocchiale – POLPENAZZE (BS)

Trio DolceSentire in Concerto

“ Omaggio alla Vergine Maria ”

Silvia Calzavara – soprano

Fabiano Maniero – tromba

Silvio Celeghin – organo

Voce recitante: Alessia Toffanin

Organizzato da LIONS 

 

Programma

Barocco e dintorni

 

T. ALBINONI:                 

Sonata in Do maggiore

 (tromba e organo)

 

A . VIVALDI:*                

Concerto in Do maggiore

 (trascriz per organo di J.S.Bach)

 

Domine Deus (dal Gloria)

 (soprano tromba e organo)

 

Omaggio all’Italia

 

V. BELLINI:                    

Sonata in Sol maggiore 

 (organo)

 

G.PUCCINI:                   

 Salve Regina

 (soprano e organo)

 

G.VERDI:                       

Temi per l’Unità d’Italia

 (tromba e organo)

 

 

Grandi autori contemporanei

 

N. ROTA:  **                 

Ave Maris Stella

 (soprano tromba e organo)

 

E.MORRICONE:           

Mosè

 (soprano e organo)

       

M.FRISINA:                 

Magnificat

 (soprano tromba e organo)

 

* nel 270° dalla morte

** nel 100° dalla nascita

Sede

Chiesa della Natività Maria Vergine
Venue:
Chiesa della Natività Maria Vergine
Città:
POLPENAZZE del GARDA
Provincia:
BS
Paese:
Paese: it

Descrizione

 

La chiesa parrocchiale di Polpenazze, dedicata alla Natività di Maria Vergine, fu eretta nel 1588. E' un edificio ad aula unica che termina con un profondo presbiterio poligonale. La facciata barocca è stata rifatta dall'architetto Tagliaferri a fine 1800.

All'interno si trovano belle opere d'arte delle quali spicca l'organo.

L'organo

Originario del 1894, aggiornato nel 1896 ed inaugurato il 10 settembre 2009 dopo alcuni anni di restauro. L'organo è considerato uno dei più belli e importanti della Valtenesi, sia per la mole che per la storia. E' collocato in cantoria posta a metà della navata: la tastiera è di 58 tasti, la pedaliera invece conta adesso 18 pedali.

Fu costruito da Pacifico Inzoli (con un'unica tastiera e un solo pedale) ed ingloba delle canne cinquecentesche e settecentesche prelevate e riutilizzate dall'Inzoli da altri organi. Al restauro hanno partecipato i discendenti dell'Inzoli, che tutt'ora costruiscono (e restaurano organi).